informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare animatore: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare animatore: studi e possibilità Studiare ad Aosta

Vuoi capire come diventare animatore perché ti piacerebbe lavorare con i bambini? La professione di animatore prevede diversi sbocchi.

Oggi, infatti, esiste una duplice possibilità: l’animatore sociale e l’animatore per i più piccoli. In quest’ultimo caso, per esempio, puoi seguire un iter formativo per organizzatore di eventi che ti consenta di ampliare ulteriormente le tue chance professionali.

Qui sotto la nostra guida completa per aiutarti a capire come diventare animatore.

Animatore sociale: le attività educative con i più piccoli

L’animatore sociale lavora con bambini, adolescenti, anziani, portatori di handicap e persone affette da disagio psichico. La professione consiste nell’organizzare attività educative e di intrattenimento che prevedono il gioco, la musica, il teatro e l’artigianato.

Se vuoi capire come diventare animatore per lavorare con queste categorie, dovrai seguire un percorso formativo preciso.

In realtà, sono necessarie anche una serie di qualità personali:

  • amore per il prossimo
  • capacità di empatia
  • creatività
  • allegria
  • pazienza
  • capacità organizzative
  • capacità di ascolto
  • sensibilità alle condizioni di disagio

Per poter svolgere questa attività, bisogna aver seguito un percorso universitario in Scienze dell’educazione. È importante, infatti, possedere nozioni in:

  • sociologia, pedagogia e psicologia
  • comunicazione verbale e non verbale
  • nozioni di pronto soccorso e anatomia
  • diritto sociale

Come diventare animatore per bambini

Se il tuo obiettivo, invece, è diventare animatore per bambini in ludoteche, scuole, campi estivi ed eventi, il percorso è diverso da quello descritto sopra.

Avrai a che fare con bambini di età compresa tra i 2 e i 12 anni e dovrai avere le seguenti competenze:

  • capacità di organizzazione di una festa
  • creazione di giochi musicali e di coreografie di baby dance
  • realizzazione di spettacoli con i burattini
  • gestione di attività ludiche e sfide a squadre
  • realizzazione di sculture di palloncini

Le sculture di palloncini e il trucca bimbi sono tra le attività più richieste. Per questo non puoi fare subito l’animatore, ma dovrai seguire dei corsi specifici. Proprio come chi vuole organizzare eventi e matrimoni e cerca di capire come diventare wedding planner. Nessuna di queste attività può cioè essere frutto di improvvisazione.

Quanto guadagna un animatore per bambini

Un animatore per bambini lavora di solito per agenzie specializzate e riceve un compenso che varia a seconda del tipo di lavoro.

Se si occupa di feste di compleanno o di matrimoni e lavora in maniera sporadica, può ottenere un compenso a singola chiamata che si aggira sui 50/70 euro netti.

Parliamo cioè di professionisti con una partita IVA, che gestiscono il proprio tempo in base agli impegni.

È chiaro che la maggior parte degli eventi saranno durante il fine settimana. Il sabato e la domenica, infatti, sono il momento più impegnativo della settimana. In realtà, il periodo di lavoro più intenso è quello estivo, a cui si aggiungono tutte le varie feste annuali, da Natale a Halloween fino a Carnevale.

Diverso è il caso in cui l’animatore sia assunto presso una struttura come una ludoteca o un centro ricreativo. In queste situazioni riceve un normale stipendio da dipendente, che varia a seconda del tipo di contratto sottoscritto con il datore di lavoro.

Creare un’attività autonoma come animatore

Il modo migliore per trasformare la professione di animatore in un lavoro redditizio è aprire una propria agenzia. Se si svolge l’attività presso le abitazioni dei clienti o presso strutture come alberghi e centri ricreativi, la soluzione dell’agenzia è davvero a portata di mano. Diventa, invece, più complessa la formula che prevede un’agenzia con un proprio spazio da affittare ai clienti come location di feste e compleanni.

Nel caso di agenzia senza un proprio spazio eventi, i passi necessari consistono nel seguire un corso, creare un logo e un nome facilmente riconoscibile, organizzare l’attività di marketing (sito on line, pubblicità e social) e dotarsi degli strumenti del mestiere.

Per poter organizzare una festa o gestire i bambini a un evento (matrimoni, battesimi, comunioni, inaugurazioni) bisogna avere una dotazione che include:

  • costumi per travestirsi
  • sistema audio
  • microfono ad archetto
  • set di giochi base (tiro alla fune, tiro al barattolo, birilli, memory, pesca dei pesciolini eccetera)
  • palloncini modellabili per le sculture
  • telo paracadute
  • trucchi
  • pennarelli colorati e fogli

Animatore per bambini in villaggi  vacanze e crociere

Vuoi capire come diventare animatore perché ti piacerebbe fare un’esperienza d’estate durante la pausa dagli studi universitari? Allora stai cercando un lavoro come animatore turistico. Di solito, questi ruoli prevedono la conoscenza di una lingua straniera e buone capacità organizzative. Non solo, sono richieste qualità caratteriali come l’allegria, la spigliatezza, l’energia e così via.

Se devi lavorare con i bambini, è preferibile un’esperienza pregressa in ambito educativo.

Per quanto riguarda i compensi, invece, un animatore viene inquadrato part-time o full-time con contratti a tempio determinato, visto che si tratta di un lavoro stagionale.

Gli stipendi non sono altissimi, ma c’è il vantaggio di ricevere vitto e alloggio nella struttura per cui si lavora.

Le possibilità per questa figura sono numerose e si trova impiego nelle seguenti realtà:

  • villaggi turistici
  • resort
  • navi da crociera
  • grandi alberghi
  • centri estivi

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali