informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa studiare per diventare magistrato ad Aosta

Commenti disabilitati su Cosa studiare per diventare magistrato ad Aosta Studiare ad Aosta

Cosa studiare per diventare magistrato ad Aosta? La carriera di magistrato è interessante per molti ragazzi della Valle d’Aosta i quali, sempre più,  tendono verso professioni che riescano ad inserirli in un contesto lavorativo sicuro e con possibilità remunerative importanti.
Corso di laurea in giurisprudenza
Per questo laurearsi in giurisprudenza per diventare magistrato è tra gli interessi primari dei giovani di Aosta: questo emerge da un sondaggio condotto dallo staff dell’Università telematica Niccolò Cusano che ha chiesto ai ragazzi iscritti al corso di laurea in giurisprudenza quale fosse la carriera più ricercata.

Dal quesito sottoposto, è emerso che – appunto – il 48% ha intenzione di laurearsi in giurisprudenza per diventare magistrato. Questi ragazzi hanno ammesso di sapere che la strada per la specializzazione come magistrato è lunga e difficile ma si sono detti decisi ad impegnarsi a fondo, iniziando proprio dallo studiare legge online ad Aosta grazie al corso di laurea promosso in maniera telematica dall’Università Niccolò Cusano.

Segue una percentuale del 21% che ha ammesso di voler intraprendere la carriera legata all’avvocatura che ha in comune con quella notarile la laurea e il conseguimento dell’Esame di Stato.

Successivamente, è il 20% ad essere interessato a professioni non “legali” ma più ampiamente legate alla sfera del diritto come il consulente legale presso le aziende private, presso alcuni settori della pubblica amministrazione o presso istituzioni bancarie.

Infine, l’11% dichiara di non avere ancora chiare le proprie aspirazioni per il futuro ma – coscientemente – si dice entusiasta dello studiare legge online ad Aosta in quanto apre varie possibilità lavorative in settori diversi.

In questo articolo vedremo nel dettaglio cosa studiare per diventare magistrato ad Aosta focalizzandoci sul corso di laurea in giurisprudenza possibile da fruire in maniera telematica grazie all’Università Niccolò Cusano di Aosta.

Corso di laurea in giurisprudenza

Scegliere un corso di laurea in giurisprudenza: ecco cosa studiare per diventare magistrato ad Aosta. Infatti, studiare legge ad Aosta scegliendo il corso online promosso dall’Università Niccolò Cusano è il modo migliore per ricevere una formazione specialistica ed aggiornata.

In questo modo sarà possibile sfruttare le proprie conoscenze per superare i diversi esami indispensabili per diventare magistrato.

Il corso di laurea in giurisprudenza, nel corso del quinquennio, mira a far acquisire agli studenti un’ottima ed aggiornata padronanza degli elementi della cultura giuridica di base, nazionale ed europea, anche con tecniche e metodologie casistiche.

Inoltre permette di acquisire capacità di progettazione e stesura di testi giuridici (normativi, negoziali e processuali) adeguatamente argomentati e di acquisire capacità interpretative, di analisi casistica, di qualificazione giuridica, di comprensione, di rappresentazione, di valutazione e di consapevolezza per affrontare problemi interpretativi ed applicativi del diritto positivo.

Studiare legge online a Aosta

Il corso di laurea in giurisprudenza ad Aosta promosso dall’Università Niccolò Cusano si svolge in modalità telematica, dunque è possibile accedere alle video-lezioni collegandosi alla piattaforma telematica messa a disposizione sul sito internet dell’Università.
Studiare legge online a Aosta
La fruizione online delle lezioni permette di poter gestire in maniera autonoma il proprio tempo, scegliendo quando dedicarsi allo studio.

In questa maniera si riescono a sviluppare alcune capacità che saranno utilissime anche in riferimento al comprendere di cosa si occupa un magistrato.

Capacità di gestione del tempo

Lo studio online permette di decidere autonomamente quando fruire delle lezioni attraverso la piattaforma telematica accessibile ventiquattr’ore su ventiquattro.

Anche un magistrato, nell’esercizio della sua professione, dovrà capire quanto tempo è possibile dedicare ad ogni caso, gestendo nel migliore dei modi tutte le richieste pervenute.

Capacità di pianificazione

Lo studio online permette di pianificare al meglio tutti gli impegni, non dovendo rinunciare a nulla grazie alla possibilità di organizzare il proprio planning di studio.

Un magistrato dovrà sempre avere presenti tutti i suoi impegni legati non solo all’attività professionale ma anche alla gestione di corsi di aggiornamento o di momenti legati all’insegnamento.

Capacità decisionale

In ultimo, la capacità decisionale è una skills che lo studio online riesce a conferire: infatti, si arriverà all’esame con piena fiducia nelle proprie possibilità, sapendo che tutto il percorso di studi è stato gestito autonomamente, grazie a decisioni proprie.

Ovviamente, la capacità decisionale è basilare in riferimento a di cosa si occupa un magistrato. Infatti, tra i compiti primari della professione c’è quello della valutazione critica ed autonoma di fonti giudiziarie.

Laurearsi in giurisprudenza per diventare magistrato

In riferimento a cosa studiare per diventare magistrato ad Aosta, vediamo che studiare legge ad Aosta è un ottimo modo per iniziare ad entrare nell’ottica riferita a di cosa si occupa un magistrato.

Se viene domandato, infatti, ai giovani che vogliono laurearsi in giurisprudenza per diventare magistrato, quale sia la competenza maggiormente richiesta per ricoprire tale professione, la risposta – da parte di tutti –  è la capacità di giudizio.

Un magistrato, infatti, deve possedere la capacità di raccogliere ed interpretare i dati giuridici, maturando una propria autonomia di giudizio che consenta di comprendere ed interpretare le fonti, la legislazione, la prassi, le regole deontologiche e qualsiasi altro materiale giuridico gestendo la complessità dei dati così raccolti.

Per questo motivo – per venire incontro, dunque, agli iscritti che intendono laurearsi in giurisprudenza per diventare magistrato – il corso di laurea in giurisprudenza promosso dall’Università online Niccolò Cusano offre le skills necessarie (acquisite nel corso del quinquennio) per riuscire a maturare una propria capacità di raccogliere ed elaborare qualsiasi dato di rilevanza giuridica (fonti, letteratura scientifica, indirizzi esegetici di matrice giurisprudenziale), riuscendo a farne una valutazione critica.

Inoltre gli insegnamenti del corso di laurea in giurisprudenza online permettono di acquisire la capacità di integrare i dati e pervenire, pur in presenza di elementi di valutazione incompleti o limitati, ad analisi critica e alla formulazione di giudizi che coinvolgano, ove necessario, la sfera extra-giuridica delle valutazioni etiche o della solidarietà sociale.

E sono proprio queste le capacità che deve possedere un magistrato; ecco perché, indagando cosa studiare per diventare magistrato ad Aosta è importante focalizzarsi sull’importanza dello studio online.

Di cosa si occupa un magistrato

Dopo aver visto cosa studiare per diventare magistrato ad Aosta e aver dato tutte le specifiche in riferimento allo studiare legge ad Aosta, è bene fornire un focus relativo a di cosa si occupa un magistrato.

Un magistrato, nell’esercizio delle sue funzioni, può essere pubblico ministero o giudice; vediamo velocemente le competenze associate a ciascuna mansione…

Magistrato come pubblico ministero

Quando si trova a fare il pubblico ministero, il magistrato dovrà esamina la documentazione inerente un reato, valutando anche la sufficienza delle prove in modo tale da poter decidere in merito alla eventuale prosecuzione delle indagini.

Come pubblico ministero, inoltre, il magistrato può disporre eventuali accertamenti utili a raccogliere elementi probatori aggiuntivi e si occupa anche di coordinare le indagini delle Polizia.

In caso di accusa sostenuta da elementi probatori, il pubblico ministero si occuperà in ultimo di sostenere l’accusa in aula davanti al giudice.

Magistrato come giudice

Quando riveste la funzione di giudice, il magistrato sarà tenuto ad esaminare e valutare tutta la documentazione, gli atti processuali e gli elementi probatori presentati, al fine di raccogliere e valutare elementi utili per la conduzione dell’udienza.

Per compiere quest’ultima attività, il magistrato si occuperà di assumere i testimoni e svolgere gli interrogatori delle parti in causa.

Infine, sarà compito del giudice emettere le sentenze o predispone misure cautelari.

Se siete interessati a capire nel dettaglio cosa studiare per diventare magistrato ad Aosta, è possibile contattare il numero 800 98 73 73: lo staff dell’Università Niccolò Cusano risponderà a tutti i quesiti, fornendo importanti indicazioni utili alle iscrizioni al corso di laurea in legge ad Aosta all’anno accademico 2017/2018.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali