informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Dieta mediterranea settimanale: le proposte per studenti

Commenti disabilitati su Dieta mediterranea settimanale: le proposte per studenti Studiare ad Aosta

In questo articolo ti sveliamo un segreto: la dieta mediterranea settimanale per ottenere prestazioni di studio nettamente migliori. La connessione tra cibo e psiche è ormai confermata da diversi studi scientifici. Siamo quello che mangiamo, ciò vale non solo per il nostro corpo ma anche per la mente. Seguire un regime alimentare ordinato e sano può davvero migliorare la tua vita da studente. Scopri come, leggi l’articolo qui sotto.

Dieta mediterranea per studenti

dieta settimanale studentiL’impegno scolastico occupa una buona percentuale della giornata. Da quando entriamo alla scuola dell’infanzia fino agli anni degli studi universitari la nostra mente e il nostro corpo sono messi a dura prova. Per rendere al meglio il nostro fisico dev’essere nutrito con consapevolezza, scegliendo il meglio per il suo funzionamento.

Nei primi anni dell’infanzia di solito sono i genitori che si occupano del nutrimento dei figli cercando di trovare una dieta equilibrata, dalla colazione allo spuntino di mezza mattina passando per il pranzo e la cena. Un bell’impegno, in cui bisogna trovare il giusto equilibrio tra gusto, salubrità della proposta ed energie da assimilare per sostenere lo sforzo cognitivo.

Quando si cresce la responsabilità spetta allo studente, è lui che si deve assumere il compito di alimentarsi nel migliore dei modi. Ma chi è stato studente sa quanto è difficile coniugare gli impegni del corso di laurea con quello di fare la spesa, cucinare e soprattutto farlo in modo sano.

Mangiare male sembra quasi diventata un’abitudine. Ma il problema sta nel fatto che mangiare male fa male anche al cervello. Inoltre può appesantire, rendere pigri e svogliati, abbassare il livello di rendimento creando sonnolenza.

Il segreto per alimentarsi in modo sano è quello di fornire il giusto apporto energetico a tutti i pasti previsti dalla giornata, ad esempio. Il primo in ordine di importanza e in ordine temporale è la colazione. Per questo pasto come tutti gli altri ricordati queste parole magiche:

  • regolarità
  • equilibrio
  • varietà

Nel prossimo paragrafo ti illustriamo come declinare queste regole auree nella tua dieta mediterranea settimanale.

Colazione dello studente e altri pasti importanti

La colazione ha l’oro in bocca. Va bene, il proverbio non dice esattamente questo, ma più o meno. Perché sì, il mattino ha un’importanza capitale. La fase del post risveglio rappresenta l’accensione della macchina, sia fisicamente che mentalmente. Il motore ha bisogno di energia per carburare e far girare le ruote. Per cui:

  • fai sempre colazione la mattina
  • dedica un tempo sufficiente per farla con calma, senza fretta
  • alimentati con un giusto mix tra carboidrati, grassi e proteine
  • non mangiare troppo né troppo poco

Per la colazione scegli sempre un menu leggero ma energizzante. Ecco qualche esempio:

  • tazza di latte con miele e cacao
  • cereali o muesli o biscotti secchi
  • fette biscottate con marmellata

Se sei il tipo che sente la fame anche a metà mattina niente di meglio di un frutto per spezzare la fame e fare il pieno di vitamine. È importante imparare a scandire la giornata da pasti regolari, da assumere più o meno sempre agli stessi orari. Anche la psicologia concorda nel ritenere che la regolarità aiuta la psiche degli studenti a mantenere la forza e vitalità nei momenti di stress, un ritmo che consente di gestire con maggiore tranquillità le incombenze relative allo studio.

Dieta mediterranea: ancora il meglio

La dieta mediterranea è da sempre considerata il meglio per l’organismo e per la salute degli individui: sana, fresca ed equilibrata. Ma invece che cosa si può considerare un errore nell’alimentazione degli studenti di oggi? Sicuramente l’introduzione di cibi raffinati e di produzione industriale ha reso più semplice la preparazione e la somministrazione della merenda e degli altri pasti, ma in realtà ha creato anche danni, facendo aumentare il numero delle persone in sovrappeso e anche altri preoccupanti indici, come quello di persone diabetiche e con disturbi da ricollegare ad una scorretta alimentazione. Se da una parte si pensa che questi cibi siano saporiti dall’altra è risaputo che non offrono la stessa energia di un cibo “integrale”. Quanti più procedimenti di raffinazione e industriali manipolano gli ingredienti tanto più l’effettivo nutrimento si abbassa. Allora come organizzare il menù settimanale dello studente?

Prima abbiamo parlato della colazione, adesso concentriamoci sugli spuntini, altre grande abitudine da non trascurare. Per questo momento di passaggio tra un pasto principale e l’altro suggeriamo:

  • mela
  • banana
  • noci
  • mandorle
  • fichi secchi
  • mandarini

Questi sono gli snack salutari per gli studenti più facili da trasportare senza rischiare di fare macedonie dentro gli zaini. Facili da assumere ovunque e senza particolari accortezze, forniscono un apporto energetico notevole e hanno proprietà e fattori nutrizionali in grado di fornire elementi preziosi per il funzionamento del sistema cerebrale deputato allo studio.

Pranzo e cena dello studente

I due pasti principali non devono mai essere saltati. Mentre può capitare che si salti lo spuntino non dovrebbe mai capitare che la cena passi in secondo piano, tanto meno il pranzo. Soprattutto se devi sostenere una lunga giornata di studio, anzi a maggior ragione. Cucinare qualcosa di buono per te e, perché no, anche per il tuo gruppo di studio può aiutarti a staccare un attimo e a fare qualcosa di utile per te e per il tuo rendimento.

Il pranzo è un momento centrale. Dedicagli parecchia attenzione, se per giunta pratichi sport devi assolutamente starci attento e dosare il numero di calorie da assimilare in funzione di quelle che andrai a consumare. In linea di massima però valgono delle semplici regole:

  • servire almeno primo e secondo piatto
  • variare i cibi
  • non assumere sempre e solo carboidrati
  • mangiare almeno una porzione di verdura cruda
  • verdura e pesce in quantità maggiore alla pasta e alla carne
  • frutta a fine pasto

Attenzione, perché questa è una cosa che solitamente viene omessa ma è molto importante. La frutta “a fine pasto” in realtà andrebbe assunta almeno venti minuti dopo o prima del pranzo o della cena, perché subito dopo può creare gonfiore e pesantezza. Che gli alcolici andrebbero evitati lo scriviamo giusto per ribadire un concetto che sia dato per scontato. Soprattutto a pranzo sono banditi, a meno che non desideri lottare contro le palpebre che si abbassano mentre studi il tuo volume di Economia Aziendale.

Menù settimanale per studenti: una proposta

dieta equilibrata settimanaleVogliamo dedicare questo ultimo paragrafo a una proposta di alimentazione completa, per darti un input utile a organizzare i tuoi pasti al meglio. Scegli di scambiare un giorno con un altro e modifica le dosi leggermente a seconda della tua esigenza. Buon appetito e buona sana alimentazione.

Lunedì

Colazione: Pane integrale 50 g, marmellata 30 g, yogurt 125 g, spremuta arancia 120 g, caffè o tè + miele.

Pranzo: Pane integrale 70 g, prosciutto cotto 30 g, lattuga 10 g, pomodoro 30 g, olio extra vergine di oliva 5 g. Un frutto, caffè + miele 5 g.

Spuntino: un frutto

Cena: Passato di verdura con farro, insalata mista con olio extra vergine di oliva aromatizzato, pane integrale 50 g. Un bicchiere di vino rosso. Tisana con miele 10 g.

Martedì

Colazione: Muesli 50 g, 1/2 mela, latte 250 g, caffè o tè + zucchero o miele.

Pranzo: Insalata mista con uovo e salsa di yogurt, pane integrale 50 g, una spremuta di arancia, caffè + miele.

Spuntino: un frutto

Cena: Pollo alla cacciatora, patate arrosto, carote grattugiate con olio extravergine di oliva e una spruzzata di limone. Pane 50g. Vino rosso. Tisana con miele 10 g.

Mercoledì

Colazione: Fiocchi di mais 50 g, latte intero 250 g, spremuta di arancia. Caffè o tè + zucchero o miele.

Pranzo: Schiacciata 120 g con mezzo pomodoro e 100 g di mozzarella, olio extravergine di oliva, frutta, caffè + miele.

Spuntino: un frutto

Cena: Orecchiette con broccoli. Peperoni e finocchi con Humus di ceci. Pane 50 g. Vino rosso. Tisana con miele 10 g.

Giovedì

Colazione: Pane 50 g, marmellata 20, yogurt, cappuccino con miele o zucchero.

Pranzo: Insalata con mais 150 g, tonno 80 g, olive. Pane integrale. Caffè + miele.

Spuntino: un frutto

Cena: Zuppa di scarola e fagioli. Pane integrale. Un’arancia

Venerdì

Colazione: Muesli 50 g, latte 250, mela 100g, caffè + zucchero miele

Spuntino: un frutto

Pranzo: Pizza 200 g, una carota, arancia, caffè + miele

Spuntino: Pane 50 g, cioccolato fondente 20 g.

Cena: Trota al cartoccio, spinaci 200 g , pane integrale 50 g, vino, tisana + miele.

Sabato

Colazione: Caffelatte, 1 brioche, spremuta pompelmo.

Pranzo: Risotto, insalata con pinoli, frutta, pane integrale 50g.

Cena: Bistecca, zucchine trifolate, macedonia di frutta, pane integrale 50g, vino rosso.

Domenica

Colazione: Caffelatte, pane integrale 50 g, burro 10 g, marmellata 25 g, spremuta di arancia.

Pranzo: Parmigiana di cardi, carote in insalata con uvetta e noci, pane integrale 50g.

Spuntino: Sorbetto al limone e frutta fresca

Cena: Bruschetta di cavolo nero, fagioli cannellini in insalata con prezzemolo e aglio, pane integrale 50 g, frutta.

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali