informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Rendiconto finanziario: che cos’è

Commenti disabilitati su Rendiconto finanziario: che cos’è Studiare ad Aosta

Il rendiconto finanziario lo conoscono bene gli studenti dei corsi di laurea in Economia che hanno iniziato da poco ad approfondire la disciplina. Si tratta di un documento istituito recentemente, in vigore dal 2017. In questo documento vengono inseriti i bilanci di esercizio di una società, ossia i flussi di cassa all’interno di un dato periodo di tempi. In questa breve guida approfondiremo nel dettaglio cos’è e come si costruisce.

La rendicontazione finanziaria

contabilità aziendaleLe fonti che hanno fornito la liquidità alla società vengono dichiarate nel rendiconto finanziario, insieme agli impegni che hanno comportato un decremento. L’Italia ha stabilito, tramite l’Organismo Italiano di Contabilità quali sono i punti che deve contenere il documento del bilancio d’esercizio:

 

  • L’attività di finanziamento interno ed esterno
  • Il variare delle risorse causate dall’attività produttiva
  • Gli investimenti
  • Le variabili che modificano la situazione patrimoniale

Ma a cosa servono i rendiconti finanziari? Quali sono gli scopi e gli obiettivi di questi documenti?

Possiamo sinteticamente indicarli così:

  • Informazione chiara sulle cause delle variazioni di una situazione finanziaria o patrimoniale
  • Conoscenza delle modalità di finanziamento e delle fonti delle risorse finanziarie
  • Diffusione delle informazioni sul modo in cui vengono utilizzate le risorse
  • Sottolineare eventuali relazioni tra le fonti e gli impieghi
  • Calcolare con precisione e rendere conoscibili le percentuali di fonti e impieghi sulle risorse totali

Il rendiconto finanziario è un documento di estrema utilità, che informa su tutto ciò che sono le risorse finanziarie, sui movimenti di entrata (fonti) e quelli di uscita (impieghi), ossia su modi di reperimento e di utilizzo. Le analisi che portano alla redazione del documento devono essere fin da subito chiare e precise, a partire dall’individuazione della risorsa finanziaria a cui si desidera fare riferimento. La risorsa stessa può essere soggetta a fraintendimenti essendo non univoca ma costituita da diversi elementi, come:

  • Capitale circolante netto
  • Cash

L’azienda può scegliere a quale fondo fare riferimento a seconda delle sue esigenze e delle specifiche necessità che portano alla redazione del documento finanziario.

Flusso di cassa

Una delle voci più importanti della rendicontazione è quella che indica la dimensione dell’autofinanziamento di un’azienda finalizzato a comprendere come la cassa di una società prende corpo e come questi flussi sono attribuibili ai soci. Si può calcolare in vari modi, uno di questi prevede il calcolo delle variazioni dei stanti dei conti dello stato patrimoniale tra due periodi specifici. Un’altra delle finalità per cui viene utilizzato questo parametro è il conto economico dell’azienda necessario a comprendere le poste che ne fanno parte.

Nello specifico: non vengono esplicitate le variazioni dei saldi tra due differenti lassi di tempi di un fondo di ammortamento (un conto del passivo dello stato patrimoniale) ma viene direttamente indicato il valore dell’ammortamento, ossia a quanto ammonta il costo del conto economico.

Il flusso di cassa calcola le variazioni di entrate e uscite, per cui si parla di:

  • Cash inflow, per le entrate
  • Cash outflow, per le uscite

Anche gli studenti di ragioneria si sono imbattuti più volte in questi temi, ma per imparare a rilevare e a analizzare la gestione aziendale è necessario fare un vero e proprio rendiconto finanziario.

Costruire un rendiconto finanziario

Ti piace l’idea di fare calcoli e di gestire le finanze di un’azienda? Questo significa due cose: che hai un talento con i numeri e una buona predisposizione al business. Molto bene, probabilmente iscriverti ad una facoltà di Economia sarà il prossimo passo verso il coronamento dei tuoi sogni. Che dici? Ti sei già laureato? Allora è la volta buona che ti iscrivi ad un master universitari in economia on line e continuando a lavorare potrai studiare in modo mirato gli aspetti che più ti interessano per ottimizzare la tua professionalità e incidere maggiormente nel mondo del lavoro. E poi sì che saprai costruire un rendiconto finanziario.

Nonostante sia in circolazione diversi modelli di rendiconto tutti hanno in comune determinate caratteristiche:

  • Fonte rappresentata dalla gestione economica
  • Impeghi e fonti della gestione del capitale circolante
  • Impieghi e fonti della gestione del capitale fisso
  • Variazioni positive e/o negative dalla gestione delle passività finanziaria e dal patrimonio netto
  • Saldo finanziario della gestione
  • Variabilità della liquidità aziendale

Per costruire un documento che prenda in considerazione tutti questi aspetti si deve partire da due misurazioni: la tabella dello stato patrimoniale e quella del conto economico, che riguardano gli ultimi tre esercizi a consuntivo e quattro esercizi di previsione. Conoscere le modalità di costruzione di questo documento del bilancio è molto importante ai fini della gestione aziendale.

Studiare Economia, anche on line, è un modo per entrare direttamente nel mondo aziendale, comprendendo le dinamiche e le esigenze delle imprese, grazie ad una specifica formazione, all’apprendimento di metodi di analisi delle problematiche economiche, commerciali, aziendali, a seconda delle diverse tipologie di questioni.

In un contesto sempre più internazionale l’importanza di persone qualificate si fa sentire, e trovare impiego non è difficile come per altri settori. Approfondisci la nostra offerta formativa, scegli di avere un ruolo attivo nell’economia aziendale del futuro.

 

 

 

 

 

 

 

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali