informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scegliere l’argomento della tesi di laurea in ingegneria?

Commenti disabilitati su Come scegliere l’argomento della tesi di laurea in ingegneria? Studiare ad Aosta

Stai riflettendo su quale potrebbe essere l’argomento della tesi di laurea in ingegneria? Se non ti sei ridotto all’ultimo minuto, hai fatto la scelta giusta. Bisogna dedicarsi per tempo alla tesi senza aspettare di aver concluso gli esami. In questo modo hai la possibilità di pensare e di capire realmente l’argomento che ha suscitato il tuo interesse e che potrebbe trasformarsi nell’ambito lavorativo in cui cimentarsi alla fine degli studi.

Per individuare i possibili argomenti della tesi di ingegneria dovresti iniziare subito a fare una selezione degli esami più interessanti per te. Non trascurare neppure il tirocinio. Se nel percorso di studi è previsto un tirocinio, rifletti anche sulla possibilità di trasformarlo in argomento della tua tesi. In questo modo avrai persino più tempo per elaborarla e per renderla ancora più corposa.

Argomenti tesi ingegneria: tesi sperimentale o tesi compilativa?

Prima ancora di scegliere  l’argomento della tesi di laurea in ingegneria, devi stabilire il tipo di elaborato a cui dedicarti.
La tesi sperimentale prevede lavoro sul campo con la partecipazione a un progetto di ricerca/laboratorio, mentre la tesi compilativa consiste in un lavoro bibliografico.

Tra le due c’è sicuramente una differenza di tempi. Di solito, la sperimentale è caratterizzata da un orizzonte temporale più lungo. Dovrai, quindi, pensare bene a cosa vuoi fare.

Se il progetto ti appassiona e pensi di poter imparare tante cose utili per la tua carriera futura, potresti scegliere la sperimentale mettendo in conto l’ipotesi fuori corso. Valuta bene tempi e progetti futuri, però, prima di fare la tua scelta. 

La compilativa, invece, è l’opzione migliore se devi concludere necessariamente entro una certa data. Nel caso in cui hai già un lavoro che ti aspetta o hai intenzione di proseguire con la magistrale, procedi con la compilativa. Il corso aggiuntivo biennale, infatti, diventerà il momento per approfondire le materie che ti interessano, indipendentemente dalla tesi. 

Molti fanno una distinzione tra sperimentale e compilativa anche dal punto di vista della qualità della tesi. Non si tratta di una differenza sempre corretta. È vero che nelle facoltà tecniche, come quella di ingegneria, una tesi sperimentale è più raccomandabile che in altre. È anche vero, però, che una tesi compilativa può avere una valenza notevole, soprattutto quando affronta un argomento da un punto di vista nuovo con spunti nuovi.

Affidarsi al relatore per l’argomento della tesi in ingegneria

Nel momento in cui bisogna scegliere l’argomento della tesi di laurea in ingegneria si possono percorrere due strade dopo aver individuato la materia e il docente: proporre un argomento oppure affidarsi direttamente al relatore.

Il passaggio del docente a cui rivolgersi è fondamentale. Bisognerebbe sempre scegliere un professore che è presente, rispetta le scadenze, segue con attenzione il lavoro e supporta lo studente. Cosa significa? Se hai scelto un determinato professore, avrai fatto degli esami con lui e quindi avrai imparato a conoscere la modalità con cui si interfaccia con gli studenti. Se hai notato che è difficile rintracciarlo perché è oberato di tesisti ed esami, è meglio rivolgersi a un altro docente.

Una volta concluso questo passaggio, passa all’argomento della tesi vero e proprio. Nel caso tu voglia proporlo, potresti scontrarti con il disinteresse del relatore oppure con altri tesisti che stanno già affrontando la stessa materia. 

Il nostro consiglio in questi casi è affidarti al relatore e valutare l’argomento della tesi di laurea in ingegneria che ti viene proposto. In genere, i docenti mettono a disposizione delle liste contenenti tutti gli argomenti a cui sono interessati. Ti basta semplicemente scegliere e accordarti con il relatore sulle modalità di stesura.

Esempi di tesi di ingegneria

Se non vuoi farti trovare impreparato, puoi consultare on line un archivio pubblico di tesi di laurea. Esistono diversi siti web strutturati come  database tematici con tantissime tesi.  Per poterle consultare, però, è necessario iscriversi e pagare una certa quota. 

Credi che questa modalità non ti aiuterebbe a individuare l’argomento della tesi di laurea in ingegneria? Allora, dai un’occhiata alla nostra lista di possibili argomenti qui sotto. Potresti trovare ispirazione per la tua tesi, soprattutto se i tempi stringono e non hai ancora le idee chiare:

Ingegneria civile:

  • opere provvisionali di puntellamento
  • vincoli nelle strutture in acciaio
  • materiali innovativi nell’ingegneria civile moderna
  • l’impiego dell’alluminio nelle grandi coperture

Ingegneria meccanica:

  • analisi microstrutturale di rivestimenti galvanici
  • applicazioni di tecniche mixed/augmented reality per il disegno tecnico
  • applicatici CAD 3D tipo full cloud
  • migrazione dell’umidità attraverso le pareti

Ingegneria gestionale:

  • il commercio elettronico per lo sviluppo delle piccole imprese
  • analisi tecnico-economica di tecnologie intelligenti per il risparmio energetico
  • i fab labs per la produzione personalizzata
  • la schedulazione dei dipendenti nelle aziende

Ingegneria elettronica:

  • progettazione di circuiti integrati
  • sistemi elettronici per l’image processing
  • sviluppo e caratterizzazione di dispositivi per la generazione termoelettrica
  • caratterizzazione sperimentale di un filtro MEMS piezoelettrico per radiofrequenza

A questo punto non ci resta che augurarti in bocca al lupo con il tuo relatore!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali