informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Che lavoro si può fare con la laurea in lettere?

Commenti disabilitati su Che lavoro si può fare con la laurea in lettere? Studiare ad Aosta

Stai per iniziare il tuo percorso universitario e vuoi capire che lavoro si può fare con la laurea in lettere? Oggi, questo titolo offre diversi sbocchi professionali. Non devi necessariamente fare l’insegnante. Lettere e insegnamento, infatti, non sono più un binomio inscindibile. Leggi la nostra guida e scopri perché conviene iscriversi alla facoltà di lettere dellUniversità di Aosta.

Gli sbocchi tradizionali della laurea in lettere

La nostra guida “che lavoro si può fare con la laurea in lettere” inizia con le professioni tradizionali. Se vuoi insegnare, queste sono le tue classi di concorso:

  • A-11: Discipline letterarie e latino
  • A-12: Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado
  • A-13: Discipline letterarie, latino e greco
  • A-22: Italiano, storia e geografia nella scuola secondaria di I grado

Per accedere all’insegnamento devi conseguire la laurea magistrale. Puoi scegliere, per esempio, la laurea in Lettere – Scienze Umanistiche della classe LM-14.

Non c’è bisogno di aspettare un concorso per mettere un primo passo nella scuola. Puoi fare da subito le supplenze inviando una domanda di messa a disposizione in tutte le scuole di una determinata provincia.

Lavorare come tecnico delle biblioteche o libraio

Se ami il contatto con il pubblico, il mestiere perfetto è quello di bibliotecario o libraio. È sufficiente una laurea triennale in lettere per accedere a entrambe le professioni.

Il tecnico delle biblioteche, per esempio, cataloga i libri, registra i nuovi lettori, si occupa di prestiti e consultazioni e segue il mondo editoriale per stabilire quali titoli aggiungere ai cataloghi.

Il libraio svolge più o meno le stesse mansioni, con l’aggiunta della parte commerciale. A differenza del bibliotecario, infatti, il libraio consiglia saggi e romanzi e gestisce la fase di vendita.

Laurea in lettere? Lavora come operatore museale

Che lavoro si può fare con la laurea in lettere? Se ami l’arte, puoi scegliere il percorso per diventare operatore museale. Si tratta di una professione molto completa e soddisfacente, accessibile con la laurea triennale o magistrale. L’operatore museale si occupa di progettare le esposizioni e gestire il contatto con il pubblico. Non solo, completano il profilo mansioni come catalogare e inventariare le collezioni presenti nel museo, progettare iniziative didattiche e condurre attività di ricerca e documentazione.

L’operatore museale può lavorare all’interno di istituzioni sia pubbliche che private. In quest’ultimo caso l’accesso avviene tramite concorso. Questa professione è perfetta anche se ami gli spostamenti in quanto il lavoro è molto dinamico e prevede diversi viaggi nel corso dell’anno.

Lavoro digitale: editor e copywriter

La laurea in lettere è indicata per tutta una serie di professioni del digitale. Se hai una propensione per marketing e pubblicità, puoi optare per il ruolo di copywriter. Questo professionista si occupa della redazione di testi per campagne pubblicitarie, inserzioni, newsletter, landing page e così via.

In realtà, gli sbocchi digitali possibili con un titolo in materie umanistiche sono numerosi:

  • editor
  • web content
  • content manager
  • ghostwriter
  • blogger
  • social media manager
  • revisore di testi

Per intraprendere questi percorsi sono a disposizione lauree specifiche, istituite di recente dalle università italiane. Unicusano, per esempio, ti propone la laurea in lettere con curriculum Diffusione della conoscenza umanistica nelle forme multimediali.

Mediatore linguistico e culturale

Che lavoro si può fare con la laurea in lettere? Il mediatore è la professione consigliata per quanti amano il contatto con altre culture. Questo professionista, infatti, si occupa di favorire la comunicazione tra individui, gruppi e organizzazioni appartenenti a paesi stranieri.

Il mediatore opera nei seguenti settori:

  • enti locali e nazionali
  • ambasciate e consolati
  • scuole pubbliche e private
  • aziende private
  • servizi sociali, carceri, consultori, ASL e ospedali
  • associazioni e cooperative

Il mediatore può lavorare come autonomo oppure stipulare contratti di collaborazione per progetti specifici.

Lavorare come linguisti

Oggi ci sono diverse nuove possibilità lavorative per gli esperti di linguaggio. Grandi aziende del mondo digitale, per esempio, ricercano il cosiddetto linguista computazionale. È un professionista che abbina le conoscenze linguistiche con quelle tecniche e si occupa di linguaggio umano e sistemi informatici.

Non solo, un altro sbocco possibile è il linguista forense. Di cosa si occupa? Fornisce delle consulenze in diversi settori:

  • diritto – analisi e interpretazione di testi per indagini su plagio e diritto d’autore
  • processi – consulenze per gli investigatori su audio e testi
  • prove – analisi di confessioni, dichiarazioni, lettere di suicidio e lettere minatorie

Uno dei casi più famosi risolti grazie all’intervento dei linguisti forensi è stato quello di Unabomber. Il dinamitardo inviò ai giornali un manifesto nel 1995. Grazie al lavoro della linguistica forense sul testo del manifesto si arrivò alla conclusione che Unabomber provenisse dalla città di Chicago. L’FBI chiese aiuto ai cittadini per segnalare persone corrispondenti al profilo. Ebbene, il fratello del dinamitardo riconobbe sia lo stile che le idee e favorì l’identificazione.

Allora, cosa ne pensi: la guida qui sopra “che lavoro si può fare con la laurea in lettere” ti ha convinto a iscriverti?

Credits immagine: DepositPhoto.com/Yulan

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali