informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come studiare in poco tempo: consigli utili

Commenti disabilitati su Come studiare in poco tempo: consigli utili Studiare ad Aosta

Quando gli esami si susseguono uno dietro l’altro è importante apprendere come studiare velocemente. Un metodo di studio che porta ad un apprendimento più rapido non coincide con una minore qualità dello studio. Questo è importante ribadirlo. A tutti coloro che credono che non sia possibile migliorare i tempi delle proprie prestazioni di studio dedichiamo questo articolo con spunti ed esercizi di facile assimilazione per una memorizzazione e un metodo di studio che faccia risparmiare tempo e fatica, anche ai più scettici.

Come imparare a studiare velocemente

come studiare meglioIn alcuni casi lo studio è attenta analisi delle nozioni e dei concetti. In altri è memorizzazione. Chi ha frequentato corsi di laurea in ingegneria lo sa bene. Come si può imparare l’esame di analisi senza tenere a mente le formule, i simboli e tutto il complesso mondo che ruota attorno alla matematica.

Per studiare in poco tempo tale mole di lavoro è necessario apprendere come memorizzare in fretta. Esistono delle metodologie messe a punto da specialisti e testate più volte con ottimi risultati, vere e proprie tecniche di studio veloce che possono essere apprese durante corsi.

Tenere facilmente a mente alcune informazioni non è utile solo a studenti di corsi di laurea in ambito scientifico o tecnico, ma anche umanistico. Basti pensare allo studio della storia, disseminato di nomi di battaglie, date importanti e nomi di personaggi di rilievo. Per chi non ha un cervello allenato potrebbe essere davvero molto complicato districarsi in questo intrico. Ma non temere, abbiamo qualche suggerimento che può migliorare di molto la tua situazione. Metti in pratica queste semplici tecniche e poi ci dirai.

Consigli utili per imparare a studiare

Prima di addentrarci nel mondo delle tecniche è importante creare l’ambiente adatto allo studio. Purtroppo le costanti distrazioni che provengono dagli smartphone, dalle televisioni e da altri dispositivi a cui siamo sempre più attaccati non aiutano per niente. Che ne diresti di spegnere il cellulare, almeno per qualche ora?

Ecco cos’altro puoi fare per predisporre al meglio lo spazio dedicato allo studio:

  • Mettere in ordine la scrivania
  • Scegliere una buona fonte di luce
  • Procurarti tutto il materiale che ti serve a portata di mano
  • Prevedere snack e acqua per le eventuali pause

Studiare in poco tempo non significa studiare affatto. Il tempo che impiegherai e dedicherai allo studio resterà lo stesso, sarà il tuo rendimento a cambiare e migliorare.

Anche all’ultimo momento, prima di un importante esame o interrogazione, avrai sicuramente una marcia in più grazie a questi consigli.

Tecniche di memorizzazione per studiare meglio

In questo paragrafo entriamo più nello specifico aiutandoti a capire come studiare in poco tempo senza perdere qualità ed efficacia nel rendimento. Pronto ad iniziare? Hai messo in pratica i nostri consigli su come organizzare lo spazio di studio? Iniziare con il piede giusto è importante. Ecco come studiare bene grazie a qualche tecnica semplice ma dai grandi risultati:

  • Associare concetti e immagini
  • Fare mappe concettuali
  • Associazioni fonetiche
  • Leggere e ripetere

Questi quattro suggerimenti si basano su sperimentazioni diverse. La prima lavora sulla memoria visiva e sulla capacità del nostro cervello di ricavare delle informazioni a partire da un input visivo. Un docente di storia utilizzava questa tecnica di memorizzazione durante le sue lezioni. Proiettava delle immagini su uno schermo, in cui erano raffigurati i momenti salienti di quel periodo storico attraverso simboli, date e riferimenti visivi. Come nelle moderne infografiche veniva sfruttato il potenziale visivo per trasmettere informazioni. Il professore riscontrava una valutazione più alta all’esame tra gli studenti che avevano partecipato alle lezioni. Gli stessi studenti sostenevano che lo studio era stato più veloce e facile.

Le mappe concettuali le conosciamo bene. Funzionano soprattutto con chi possiede una buona mente logica e razionale, capace di fare e trovare collegamenti tra varie nozioni, in modo ordinato. Ecco come prepararne una per imparare a studiare meglio qualsiasi materia:

  • Scrivere i nodi concettuali
  • Tracciare le relazioni associative

I primi sono parole chiave, date, informazioni verbali che vengono messe all’interno di una figura geometrica. Anche qui, come abbiamo detto prima per le associazioni concetto/immagine, si utilizza la forza comunicativa dell’immagine. Ogni forma geometrica può essere associata ad un determinato tipo di informazioni. Stessi discorso vale per le frecce o linee utilizzate per tracciare le relazioni tra le nozioni, possono essere di colore diverso oppure etichettare per segnalare il tipo di collegamento che intercorre tra i nodi concettuali.

Come studiare tante pagine in poco tempo

Studiare velocemente è una questione di sopravvivenza? Domani hai un esame e non sai come fare a superarlo perché hai studiato la metà del programma? Ecco un esercizio salvavita che ti consente di ottenere il massimo rendimento con il massimo sforza. Eh sì, non ci siamo sbagliati! Se pensavi che di imparare come studiare velocemente per studiare poco ti sbagliavi di grosso. Ma tranquillo, lo sforzo nel novanta percento dei casi viene ripagato. Prova la lettura strategica, ossia uno studio attento della struttura del testo. Parti dall’indice, studia bene come sono divisi i capitoli e i sotto capitoli e cerca di individuare i temi trattati. Quando avrai un’idea più o meno esaustiva di come viene trattato l’argomento apri le pagine e studia l’inizio e la fine di ogni paragrafo, fai attenzione a:

  • Corsivo
  • Grassetto
  • Didascalie

Un modo per avere il quadro della situazione sotto mano. Un esercizio efficace soprattutto per le materie umanistiche. Dedica un buon tempo a questa attività, studiare velocemente va bene ma studiare in fretta è controproducente. Se eseguirai correttamente questo esercizio vedrai che al momento dell’esame non farai scena muta e ti porterai a casa un buon risultato.

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali