informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come aumentare la produttività sul lavoro se sei freelance?

Commenti disabilitati su Come aumentare la produttività sul lavoro se sei freelance? Studiare ad Aosta

È possibile un aumento della produttività da freelance in poco tempo? Senza dubbio. Basta pianificare meglio le giornate, stabilire una routine da seguire, aiutarsi con delle applicazioni per tenere sotto controllo le attività e fermarsi un attimo a riflettere sulla propria modalità di lavoro. Quest’ultimo consiglio è fondamentale. Prima di capire come migliorare la produttività da freelance devi analizzare la tua giornata lavorativa.

Ti sei reso conto, per esempio, che la tua capacità lavorativa è altalenante? Allora, il primo passo consiste nell’individuare le ore in cui sei più produttivo. Nella stragrande maggioranza dei casi vale il detto popolare “il mattino ha l’oro in bocca”. È bene, quindi, lavorare ai progetti più importanti e complessi nelle prime ore della tua giornata. Scopri insieme a noi i consigli per ottenere un aumento della produttività da freelance.

Lavoro da freelance: stabilisci delle priorità

Non tutti i progetti hanno la stessa importanza. Parti da questo semplice presupposto come primo step per un aumento della produttività da freelance.

Stabilire delle priorità ti aiuta a organizzare meglio la tua giornata. In che modo? Distribuisci le tue ore in base alla complessità e all’importanza dei lavori. Per poter ottimizzare la tua pianificazione lavorativa, però, devi assegnare a ogni progetto un tot di ore.

Quando accetti una commessa è fondamentale calcolare una sorta di monte ore, vale a dire il tempo di cui necessiti per portare a termine il lavoro. Questo passaggio è fondamentale sia per capire come suddividere la tua giornata tra i vari progetti sia per calcolare il preventivo da sottoporre al cliente.

Imposta la tua giornata in base alle tue abitudini

Spesso la produttività risente di orari e modalità poco personalizzate. Cosa significa? Non sei un dipendente e non devi rispettare orari prefissati. Questo aspetto è un grande vantaggio, perché ti consente di costruire la tua giornata sulla scorta delle tue abitudini e della tua personalità.

Poniamo che tu faccia un lavoro come il designer, l’architetto o il grafico e ti sei reso conto che la tua creatività migliora nelle ultime ore del giorno. Allora, puoi alzarti un po’ più tardi, fissare delle pause in tarda mattinata e sbrigare i lavori più standard nel primo pomeriggio, concentrando le attività più complesse e importanti nelle ore serali in cui ti senti più produttivo.

Aumento della produttività da freelance: automatizza il lavoro

Cerca di automatizzare il più possibile il lavoro. Tutte le professioni hanno una componente di ripetitività. Ci sono mansioni sempre uguali che ti ritroverai a dover ripetere a ogni nuovo progetto.

Per migliorare la produttività da freelance devi assolutamente creare delle versioni 0 di questo tipo di lavori. Prepara un archivio ordinato con schemi e documenti predefiniti. Avrai così dei modelli base che dovrai semplicemente adattare. In questo modo risparmi tempo, senza ridurre la qualità del lavoro.

Se hai fatto delle ricerche per un progetto e hai trovato delle risorse interessanti, archiviale e crea una tua libreria personale. All’occorrenza attingerai alla tua libreria senza dover ripartire da zero.

Segui una cosa alla volta

Scordati del multitasking. Fare più cose contemporaneamente non è affatto così positivo, come molti sostengono.

Il multitasking, infatti, ti espone al rischio di commettere più errori. Se devi seguire più cose nello stesso momento, non potrai dedicare a ognuna lo stesso livello di attenzione. Secondo una ricerca del professore Clifford Nass dell’Università di Stanford, il multitasking produce una serie di effetti negativi:

  • difficoltà a organizzare i propri pensieri
  • incapacità di stabilire le priorità e di individuare e filtrare le cose irrilevanti
  • distrazione cronica
  • riduzione della qualità del lavoro
  • aumento della produzione di cortisolo, ormone generatore di stress

Ogni volta che passi da una cosa a un’altra, il tuo cervello ha bisogno di circa 25 minuti di tempo per ritrovare lo stesso livello di concentrazione antecedente all’interruzione. Come vedi, adottare una modalità di lavoro multitasking può rivelarsi molto negativo. Per arrivare davvero a ottenere un aumento della produttività da freelance devi fare una cosa alla volta. Sei un social media manager e stai scrivendo un post? Allora, non controllare contemporaneamente la mail o il telefono. Concludi il post e poi passa ad altre attività.

Rendi piacevole la tua giornata da freelance

Per essere un freelance di successo devi essere un lavoratore felice. Non sottovalutare il tuo stato d’animo mentre lavori. Puoi fare tante piccole cose per aumentare il tuo livello di soddisfazione, in modo che questo si ripercuota sul tuo lavoro e ti renda un professionista più produttivo e contento.

In che modo? Allestisci il tuo spazio di lavoro e la tua scrivania con attenzione, fai delle pause costanti, scegli con cura la sedia su cui trascorrerai tante ore ed evita di saltare i pasti. Il cibo è un elemento importante durante la giornata di lavoro. Dedicagli la giusta attenzione. Se non riesci a prepararti nulla, compila una bella lista con i tuoi posti preferiti in cui ordinare il pasto per la tua pausa pranzo.

Credits immagine: DepositPhoto.com/ArturVerkhovetskiy

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali